• Document: GENITORI Classi prime
  • Size: 924.95 KB
  • Uploaded: 2018-10-14 10:25:09
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

VERBALE N.4 CONSIGLIO D’INTERCLASSE DOCENTI/GENITORI Classi prime Il giorno 20 del mese di gennaio 2016, nella biblioteca della scuola di via Fabriano, alle ore 17.00, si riunisce il Consiglio di Interclasse genitori, sotto la presidenza della docente Silva Di Cesare. È assente l’insegnante Biscari (1^ A). Le insegnanti Marchesan (religione in Fabriano), Costa (religione in Fabriano e in Iseo) e Santambrogio (religione in Iseo), lavorando in più interclassi, sono impegnate nella riunione in altre classi. Si procede alla discussione del seguente ordine del giorno: 1. Verifica programmazione 2. Situazione delle classi 3. Verifica progetti e iniziative 4. Criteri di valutazione – pagella 1° quadrimestre 5. Varie ed eventuali. 1.Verifica programmazione La programmazione procede secondo i tempi prefissati dagli insegnanti. Nel plesso di Fabriano a causa dei disagi strutturali (ristrutturazione dei servizi igienici) e della turnazione in mensa, si riduce l’orario di lezione di alcune materie, rallentando il programma stabilito, in particolare quello di inglese nelle classi 1^ C e 1^ A. Nonostante questo, gli alunni seguono le attività didattiche in modo sereno e partecipano attivamente. L’insegnante d’inglese Gerardi, del plesso di via Iseo, evidenzia una vivacità degli alunni durante le attività didattiche legata principalmente a un approccio di tipo ludico alla lingua straniera. Le docenti d’inglese mettono in risalto le loro difficoltà nel valutare gli alunni poiché hanno con le classi un’ora solo di lezione. Per quanto riguarda l’apprendimento della lettura e della scrittura, i bambini hanno superato il primo periodo di fase iniziale, si sono adeguati al ritmo scolastico, si sono velocizzati nel lavoro individuale, partecipano con più attenzione; in entrambi i plessi sono state presentate sette lettere e gli alunni iniziano a leggere semplici parole. In Iseo, per il momento non sono emerse grandi difficoltà a livello didattico. Vengono presentati i caratteri minuscolo e maiuscolo, ma si utilizza solo lo stampato maiuscolo. Pur adottando due libri di testo differenti, la programmazione nelle quattro classi procede in parallelo. In Fabriano invece, in questo periodo, iniziano a emergere delle difficoltà nell’apprendimento della lettura e della scrittura da parte di alcuni alunni stranieri. Programma di matematica svolto nei due plessi: Iseo: in 1^ A e in 1^ B sono stati presentati i numeri fino al 9, i concetti di maggiore – minore, gli insiemi e le forme geometriche. In 1^ C e in 1^ D si è data maggiore importanza al concetto d’insieme e al lavoro sugli stessi e sulle relazioni; si sono presentati i numeri fino al 4, il concetto di maggiore-minore-uguale e quelli di addizione e sottrazione, anche attraverso l’uso dei regoli. Fabriano: il programma prosegue in modo uniforme nelle tre classi. Sono stati affrontati argomenti di logica, geometria e aritmetica; gli alunni conoscono i numeri fino al 9. Per quanto riguarda le altre discipline: in storia sono stati proposti lavori e attività relativi ai concetti di prima/dopo/infine e all’acquisizione del calendario (attraverso la conoscenza dei giorni della settimana e il rilevamento quotidiano del tempo meteorologico), mentre in geografia il lavoro è stato centrato sull’acquisizione dei concetti topologici; gli argomenti di scienze svolti in questo periodo sono stati, a seconda delle classi: lo schema corporeo, i cinque sensi attraverso il riconoscimento delle sensazioni visive, tattili ecc. e la semina. 2. Situazione delle classi Plesso di via Iseo. La classe 1^ A è composta da 20 alunni: 9 femmine e 11 maschi. Il clima della classe è sereno, buoni la relazione con i compagni e le insegnanti, il senso di appartenenza e il rispetto delle regole. Tutti gli alunni partecipano con entusiasmo alle attività proposte in tutti gli ambiti disciplinari, intervenendo e apportando il proprio contributo in modo creativo e pertinente. La quasi totalità degli alunni lavora in autonomia, rispettando tempi e modalità, ad eccezione di alcuni che presentano difficoltà di linguaggio (un paio già seguiti dalla logopedista) e che ancora faticano ad essere autonomi. La classe 1^ B è formata da 21 alunni: 10 femmine e 11 maschi. I bambini stranieri costituiscono oltre il 50% della classe. Non sono presenti alunni disabili. Buone le relazioni tra il gruppo dei pari, come quelle con gli adulti che intervengono nella classe. Sin dai primi giorni i rapporti tra i bambini sono stati positivi grazie alle attività aggreganti proposte dalle insegnanti e alla naturale propensione del gruppo che manifesta spontaneamente atteggiamenti amichevoli e solidali con i compagni. Le buone dinamiche relazionali sono così favorite dal basso livello di conflittualità della classe. La maggioranza dei bambini aderisce facilmente alle regole della classe e della scuola, è collaborativa e mediamente ciascun alunno ha una buona capacità di autocontrollo. Il livello di partecipazione e attenzione della classe è nel complesso buono e abbastanza re

Recently converted files (publicly available):