• Document: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA
  • Size: 1.8 MB
  • Uploaded: 2019-02-13 17:25:30
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA SEDE DI AREZZO FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche SINDROME DI BURNOUT E PROFESSIONE INFERMIERISTICA Il relatore Lo studente Dott. Angelo Bianchi Giusti Gian Domenico ANNO ACCADEMICO 1997/98 RINGRAZIAMENTI Un particolare ringraziamento va a tutti gli operatori dei servizi che hanno voluto partecipare alla ricerca. Ai capo-sala delle U.O. DEU, DSM, Anestesia e Rianimazione per la collaborazione prestata, alla AUSL 8 di Arezzo per aver reso accessibile il campo della ricerca. Grazie ad Angela per essermi stata vicina, a Francesca per l'aiuto prestato, a Laura Gambassi per i preziosi consigli. Infine, la mia gratitudine va a Gianluca Cirotti, Marco Fratoni, Cristian Giardini, per il supporto offerto nella fase di elaborazione dei dati. INDICE INTRODUZIONE Pag. 1 CAPITOLO 1 CHE COSA E’ IL BURNOUT 1.1 Verso una definizione del termine Pag. 5 1.2 Burnout e stress Pag. 11 1.3 Alcuni modelli teorici del Burnout Pag. 17 1.4 Caratteristiche individuali e Burnout Pag. 20 CAPITOLO 2 CAUSE ED EFFETTI DEL BURNOUT 2.1 Burnout ed organizzazione lavorativa..................................................... Pag. 26 2.2 Gli effetti del Burnout............................................................................. Pag. 34 2.3 Gestione del burnout............................................................................... Pag. 40 CAPITOLO 3 PRESENTAZIONE DELLA RICERCA 3.1 Pag. 49 Introduzione............................................................................................. 3.2 Il campione: Area Critica, Area Psichiatrica........................................... Pag. 55 3.3 Il “Maslach Burnout Inventory”.............................................................. Pag. 64 CAPITOLO 4 ANALISI DEI RISULTATI 4.1 Caratteristiche demografiche del Pag. 67 campione............................................. 4.2 Gli aspetti del “Maslach Burnout Inventory”.......................................... Pag. 74 4.3 Aspetti positivi ed aspetti negativi della professione infermieristica...... Pag. 105 4.4 Alcune proposte di Pag. 110 intervento.................................................................. CONCLUSIONI.......................................................................................... Pag. 116 . BIBLIOGRAFIA......................................................................................... Pag. 118 . ALLEGATI "Lo slancio fantasioso, il vivace idealismo della sua gioventù erano spariti. Giocare lavorando e lavorare giocando, tendere con un'ambizione mezzo seria e mezzo scherzosa al raggiungimento di scopi cui si riconosce solo un valore esemplare: in tali compromessi allegramente scettici e argute mezze misure c'erano molta freschezza, spirito e buon umore. Ma ora Buddenbrook si sentiva indicibilmente stanco e scoraggiato. Quanto c'era stato per lui da raggiungere l'aveva raggiunto, e sapeva bene che il culmine della sua vita, quand'anche, come aggiungeva fra sé, di culmine si potesse parlare per una vita così trita e mediocre, l'aveva superato da un pezzo... La mancanza completa di un interesse schiettamente vivo che l'assorbisse, l'impoverimento e svuotamento del suo intimo - uno svuotamento così forte che quasi di continuo si rendeva avvertibile come un'oppressione indefinitamente penosa - uniti a un inesorabile obbligo interiore e pertinace determinazione a presentarsi degnamente ad ogni costo, a nascondere con tutti i mezzi la sua fragilità e a salvare le apparenze, avevano ridotto a questo la sua esistenza: l'avevano resa artificiale, consapevole e forzata, e avevano fatto sì che ogni parola, ogni movimento, ogni minima azione fra gli uomini fosse diventata una recita faticosa e snervante."* * Tratto da: Thomas Mann, "I Buddenbrook. Decadenza di una famiglia", Biblioteca Economica Newton, Milano, 1998, pag. 373. INTRODUZIONE Con l'introduzione in ambito psicologico del concetto di "burnout" si è avuto un forte interesse anche in Italia ma scarse sono le ricerche sull'argomento. Il termine è usato per definire una degenerazione particolare dello stato emotivo degli operatori impiegati nei rapporti con il pubblico o nelle professioni di aiuto sociale ("helping pr

Recently converted files (publicly available):