• Document: I DISTURBI ALIMENTARI: Anoressia, bulimia e obesità. Quando, come e perchè
  • Size: 966.68 KB
  • Uploaded: 2019-02-13 15:41:28
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

GLI INCONTRI DEL MERCOLEDI’ I DISTURBI ALIMENTARI: Anoressia, bulimia e obesità. Quando, come e perchè A cura di Dott. Marco Tineri, psicologo, psicoterapeuta CTA Dott. Settimio Tempera, Medico Chirurgo, specialista in Scienza dell'Alimentazione Roma, 10 ottobre 2012 I disturbi alimentari Obesità, Anoressia e Bulimia tre condizioni patologiche in cui c’e’ una alterazione dello stato di nutrizione I disturbi alimentari Quindi due parole su.. …COS’E’ LO STATO DI …COS’E’ NUTRIZIONE? …COME SI VALUTA LO STATO DI NUTRIZIONE? I disturbi alimentari COS’E’ LO STATO DI NUTRIZIONE Lo stato di nutrizione viene tradizionalmente definito come la condizione risultante dall’introduzione, assorbimento e utilizzazione dei nutrienti I disturbi alimentari COS’E’ LO STATO DI NUTRIZIONE Stato di nutrizione: nutrizione: la risultante di tre entità tra loro strettamente correlate: la composizione, l’ energia e la funzionalità corporea. I disturbi alimentari COME SI VALUTA LO STATO DI NUTRIZIONE MISURE ANTROPOMETRICHE PESO Un peso elevato o ridotto, rispetto ad un valore desiderabile, può indicare squilibri alimentari come: Eccessiva assunzione Difettosa assunzione di energia di energia (sovrappeso/obesità) (sottopeso) I disturbi alimentari Peso: 100 Kg Altezza: 170 cm BMI: 34,6 Kg/m2 SI!!!!!!! E’ OBESO? I disturbi alimentari Peso: 100 Kg Altezza: 170 cm BMI: 34,6 Kg/m2 NO!!!!! E’ OBESO? I disturbi alimentari COME SI VALUTA LO STATO DI NUTRIZIONE E’ importante valutare la COMPOSIZIONE CORPOREA che, insieme alla funzionalità degli organi e al bilancio di energia e nutrienti determina lo STATO DI NUTRIZIONE e, quindi lo STATO DI SALUTE I disturbi alimentari COME SI VALUTA LO STATO DI NUTRIZIONE PLICOMETRIA Si effettua con un calibro a molla, le cui estremità esercitano una pressione costante Serve per valutare la percentuale di massa grassa FM: v.n. 15- 15-17 % M 25 25--27% D CMB = CB – (TSF * π) I disturbi alimentari PLICOMETRIA I disturbi alimentari COME SI VALUTA LO STATO DI NUTRIZIONE BIOIMPEDENZIOMETRIA DEXA I disturbi alimentari OBESITA’ DEFINIZIONE L’obesità è una malattia cronico cronico-- degenerativa,, caratterizzata da un eccesso di degenerativa massa grassa nell’organismo. WHO, 1994 Obesità donna: FM > 35% Obesità uomo: FM > 25% I disturbi alimentari OBESITA’ ...UN PO’ DI NUMERI… • Circa 500 milioni di persone, nel mondo, sono obese (OMS, 2008); •circa 43 milioni di bambini sotto i 5 anni di età, nel mondo, sono in sovrappeso (OMS, 2010); •in Italia nel periodo 2001- 2001-2009, è aumentata sia la percentuale di coloro che sono in sovrappeso (dal 33,9% nel 2001 al 36,1% nel 2009) sia quella degli obesi (dall’8,5% nel 2001 al 10,3% nel 2009). •in Italia il 22,9% dei bambini nel 2010 è risultato in sovrappeso e l’11,1% l’11,1% in condizioni di obesità. I disturbi alimentari OBESITA’ Metabolismo CAUSE basale 65 65--75% Introito Dispendio Termogenesi energetico dieto- energetico indotta 7-15% Attività fisica Variabile I disturbi alimentari OBESITA’ QUINDI….. QUINDI… Perché introito Perché Dispendio

Recently converted files (publicly available):