• Document: FOCUS SU DIDATTICA DELLE LINGUE STRANIERE CON LE TIC
  • Size: 9.16 MB
  • Uploaded: 2019-05-17 15:18:17
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

FOCUS SU DIDATTICA DELLE LINGUE STRANIERE CON LE TIC 3 4 ANNO NUMERO Dicembre 2013 Editori BRICKS AICA - Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico www.aicanet.it SIe-L - Società Italiana di e-Learning www.rivistabricks.it www.sie-l.it www.aicanet.it www.sie-l.it Direttori Antonio Fini Pierfranco Ravotto Redazione Antonio Fini Paola Limone Pierfranco Ravotto Nicola Villa Editing Nicola Villa This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 2.5 Italia License http://creativecommons.org/licen- ©2013 AICA - SIe-L ses/by-nc/2.5/it/. Anno 3 - n. 4- Dicembre 2013 pag 5 P. Ravotto In questo numero Tema del numero: Didattica delle lingue straniere con le TIC M. Masseroni pag 9 Insegnare l’inglese con gli EAS (Episodi di Apprendimento Situato) C. Casapollo pag 17 L’inglese nel web 2.0. Corsi online all’ITSOS Una didattica sostenibi- le M. Aldi pag 24 L’evoluzione del Book in progress: dalle dispense all’iBook A. Mazzocco pag 29 Milano 6666 – Creazione di un’animazione in lingua inglese R. A. Nardella pag 43 La didattica blended e il paradosso della tecnologia F. Militante pag 54 Simple Past and Graduated Bob Cut 4 hairdressers through ICT&LO R. Durighello pag 71 LIM e lingua inglese: dallo strumento alle strategie P. Aghemo, E. P. Gonzales pag 85 Didattica della lingua spagnola nella scuola primaria A. Giglio pag 101 “Racconto L2.0”: come esercitare l’italiano per stranieri in Rete M. Proietta pag 110 Joomla per una scuola secondaria superiore: una piattaforma per integrare l’insegnamento della lingua straniera e migliorare la pro- fessionalità docente Certificazioni R. Gagliardi, M. Gabbari, A. Gaetano, D. Sacchi pag 121 La certificazione LIM, un anno di esperienze e di studio – Cert-LIM Interactive Teacher Progetti Europei P. Ravotto pag 129 I-T Shape – Una base comune su cui sviluppare approfondite e differenziate competenze informatiche Dalla rete P. Ravotto pag 134 Mozilla Open Badges In questo numero Didattica delle lingue straniere con le TIC di Pierfranco Ravotto Condirettore di BRICKS Ero in prima Liceo, 1961, quando la professoressa di inglese ci propo- se di comprare una serie di 45 giri per sviluppare le nostre abilità di ascolto e di pronuncia. E’ uno dei pochi esempi di insegnamento “con” la tecnologia che io sia in grado di estrarre dalla mia carriera scolastica. Si usa distinguere l’insegnare “la” tecnologia” e l’insegnare “con” la tecnologia. Nel primo caso la tecnologia è l’oggetto stesso dell’insegna- mento; per esempio, a quei tempi, insegnare elettronica, stenografia, dattilografia, … Nel secondo, invece, la tecnologia è usata come sup- porto – technology enhanced learning – per far apprendere altre ma- terie. L’uso di dischi per permettermi di ascoltare la pronuncia inglese originale, e di farlo mentre ero a casa usando il giradischi, un oggetto che era da poco entrato nel nostro salotto, è un esempio – per quei tempi avanzato – di insegnamento con la tecnologia. (Anche se devo ammettere che non ne ho tratto gran giovamento. Ma forse quei dischi non li ho usati molto e soprattutto non ricordo che ci fosse un legame fra quanto si faceva in classe e quei dischi da ascoltare a casa). Quell’esperienza mi è tornata in mente a proposito del numero di Bricks BRICKS - ANNO 3 - NUMERO 4 che vi devo presentare, dedicato al tema dell’insegnamento delle lingue straniere con le TIC. Proprio l’insegnamento delle lingue ha usufruito, più di altri, dell’uso della tecnologia, in questo caso quella di registrazione e riproduzione dei suoni. Per decenni, è stato abitua- le vedere nelle scuole gli insegnanti di lingue entrare in classe con il registratore, oppure portare gli st

Recently converted files (publicly available):