• Document: 1. CONTABILITA GENERALE
  • Size: 91.89 KB
  • Uploaded: 2019-02-13 21:24:28
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

1. CONTABILITA’ GENERALE Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” Facoltà di Economia – Sede di Fano Corso di Ragioneria Generale e Applicata I PARTE APPLICATA CONTABILITA’ GENERALE 1 Cosa si studia nel Corso di Ragioneria? La Ragioneria è una disciplina di studio che si colloca nell’ambito delle Scienze Economico Aziendali Nel Corso di Ragioneria Generale e Applicata si affrontano tre parti principali: Parte Generale Parte Applicata Parte speciale (Istituzioni di Economia Aziendale) (Contabilità) (Bilancio d’Esercizio) La contabilità è oggetto di studio della parte applicata e attraverso le annotazioni e le scritture contabili si pone alla base della redazione del Bilancio. 2 Contabilità Generale La contabilità generale soddisfa prevalentemente le esigenze informative esterne attraverso la determinazione del reddito d’esercizio e del connesso capitale di funzionamento, che vengono esposti nel bilancio redatto alla fine di ogni periodo amministrativo. Oggetto della contabilità generale sono i fatti esterni di gestione, che si concretizzano in atti di scambio tra l’azienda e l’ambiente esterno (operazioni di acquisto di fattori produttivi, operazioni di vendita di prodotti, operazioni di regolamento dei debiti e dei crediti commerciali). La contabilità generale di esercizio utilizza come strumento di rilevazione il conto, osserva l’impresa nel suo insieme, il suo ciclo di rilevazione è tipicamente annuale. 3 Caratteristiche della contabilità generale: La contabilità generale presenta le seguenti caratteristiche: • è obbligatoria, perché prevista dal codice civile e dalle norme fiscali; • è sistematica perché costituisce un insieme ordinato di scritture complesse aventi come scopo la determinazione del reddito d’esercizio e del capitale di funzionamento; • è formale, perché registrata in libri ufficiali; • è consuntiva, rileva i fatti della gestione passata; • è cronologica poiché rileva le singole operazioni aziendali progressivamente, secondo un ordine temporale; • segue modelli e procedure di contabilizzazione tratti dalla dottrina e dalla prassi contabile. 4 Quadro normativo Un aspetto essenziale per chi si occupa di contabilità è la conoscenza del quadro normativo di riferimento. In Italia il quadro normativo comprende: 1. norme contenute nel codice civile (articoli 2214-2220 e 2423-2447); 2. leggi speciali per le aziende quotate in borsa (D.Leg. 58/98) o per le aziende operanti in specifici settori (assicurativi, bancari, dell’editoria, ecc.); 3. normativa fiscale (Testo Unico, Legge IVA e numerose leggi speciali); 4. principi contabili nazionali, elaborati dal 2001 dall’Organismo Italiano di Contabilità (OIC); 5. principi contabili internazionali (IAS/IFRS). 5 Il modello contabile La contabilità generale utilizza come strumento fondamentale per la rilevazioni dei fatti di gestione il Conto, da cui prende il nome “contabilità”. Il modello contabile è definito da: – A. Sistema contabile delle – B. Metodo contabile delle scritture: insieme scritture: insieme di regole coordinato di conti utilizzati che disciplinano la tenuta per la rilevazione di un del sistema di rilevazione oggetto complesso (riguarda (forma, ordine e il contenuto delle scritture, collegamento tra i conti). l’oggetto). In Italia Sistema Metodo contabile della del reddito partita doppia 6 A. Il sistema contabile Il sistema contabile può essere: • patrimoniale (Fabio Besta); • del reddito (Gino Zappa); • del capitale e del risultato economico (Aldo Amaduzzi). Il sistema del reddito pone l’accento sull’aspetto economico e numerario della gestione che viene considerata come un fenomeno unitario ed è volto alla determinazione del reddito di esercizio come contrapposizione tra variazioni economiche negative e positive Il sistema del reddito non esclude il patrimonio dalla valutazione dell’azienda, la differenza è l’attribuzione di

Recently converted files (publicly available):