• Document: SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE
  • Size: 98.17 KB
  • Uploaded: 2018-11-09 17:27:22
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l’OMS ha presentato i lavori conclusivi della Commissione sui Determinanti Sociali di Salute nel volume “Closing the gap in a generation”. Da quel momento numerosi atenei europei, ma non solo, hanno iniziato ad immettere, nei loro programmi formativi, forti riferimenti ai concetti di Salute Globale e di determinanti e diseguaglianze in Salute. In Italia l’attenzione su tali argomenti prende avvio dal progetto europeo “Equal opportunituies for health: action for development” guidato da Medici con l’Africa CUAMM di Padova in collaborazione con l’Università di Bologna, di Firenze e il Segretariato Italiano Studenti in Medicina (SISM). Alla luce delle esperienze maturate si è formata una rete (RIISG: Rete Italiana per l’Insegnamento della Salute Globale) con l’obiettivo di introdurre nei percorsi formativi delle Università italiane i temi della “Global Health”, in virtù della crescente attenzione nazionale ed internazionale sull’importanza che rivestono temi della Salute Globale nella completa formazione del futuro operatore sanitario, e non solo. A seguito di questo input e delle precedente esperienza condotta in questa Facoltà con l’ADE “Salute Globale ed Equità in Salute” per l’anno accademico 2008/09, da tre anni è stata proposta una nuova attività didattica elettiva dal titolo “Salute Globale, Diseguaglianze in Salute e Cooperazione Internazionale” per l’AA 2010/2011 e “Equal Opportunities for Health, Action for Development” per l’AA 2011/2012 e 2012/2013 Visto il riscontro molto positivo, sia di numerosità degli studenti partecipanti, sia delle valutazioni da loro stessi effettuate, si propone, per l’anno accademico 2013/14, un’attività didattica elettiva (ADE) rivolta al CdL Magistrale di Medicina e Chirurgia. Come per gli scorsi anno gli obiettivi formativi dell’ ADE proposto, sono strutturati nella triade SAPERE, SAPER FARE, SAPER ESSERE. Ciò al fine di sottolineare l’importanza metodologica di porre al centro lo studente e i suoi bisogni formativi e dall’altro di evidenziare quanto l’insegnamento della Salute Globale non si limiti al mero trasferimento di conoscenze, ma debba necessariamente comprendere anche gli ambiti delle pratiche e degli atteggiamenti. Fondamentale appare, nell'ottica dei concetti e delle pratiche di Salute Globale, fare dell'ADE uno spazio di incontro e di crescita comune tra studenti provenienti da diversi anni del CdL, attraverso metodologie di formazione partecipative. In questo modo si vuole stimolare la capacità di lavorare in un gruppo, creando da una parte un linguaggio comune, dall'altra utilizzando strumenti che potenzino la relazione tra gli studenti partecipanti al corso. OBIETTIVI FORMATIVI: SAPERE SAPER FARE SAPER ESSERE 1 INCONTRO -Riconoscere la salute -Inquadrare i processi di -Comprendere e come oggetto salute-malattia rispettare il valore e il complesso che non si affiancando, agli ruolo delle diverse esaurisce nel campo strumenti teorici propri discipline, sanitarie e della biomedicina, ma si delle scienze non, nella definizione definisce attraverso le medicobiologiche, della salute di individui interazioni tra quelli delle e comunità individuo, società e discipline socioumanistiche ambiente. (antropologia, sociologia, economia, diritto). -Riconoscere i -Conoscere il concetto determinanti prossimali -Riconoscere i limiti del di determinanti di e distali di una malattia. paradigma biomedico salute e i principali nella promozione e modelli teorici di -Analizzare le tutela della salute di riferimento problematiche di salute individui e comunità, a (comportamentale, e malattia, di individui e livello locale e globale. psicosociale). popolazioni, attraverso l’approccio dei determinanti sociali. -Conoscere l’approccio teorico dei -Condurre un’anamnesi determinanti sociali e ampia, estesa e attenta il loro impatto sui ai fattori socioeconomico- processi di salute e culturali. malattia a livello locale e globale. 2

Recently converted files (publicly available):