• Document: Le Conchiglie. ...un triton immane che con la cava sua cerulea conca tremar si facea e i liti intorno.
  • Size: 4.25 MB
  • Uploaded: 2018-12-03 20:55:51
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

Le Conchiglie ...un triton immane che con la cava sua cerulea conca tremar si facea e i liti intorno. …l’armata etrusca – lo porta un gran tritone che del mare l’azzurra stesa assorda con la conca… Eneide libro V 47 Abbiamo fin qui parlato di strumenti musicali per conoscere, in linea di massima, il loro funzionamento, le loro suddivisioni ed avere contezza di quando e dove alcuni oggetti assunsero tale funzione. Adesso parliamo della conchiglia utilizzata come strumento musicale. Innanzi tutto bisogna sapere che la conchiglia usata come strumento musicale è quella di alcuni Gasteropodi, cioè di una conchiglia unica, a torciglione e di discrete dimensioni. Vengono normalmente usate quelle di Turbinella pyrum (o Xancus pyrum), Charonia tritonis e Charonia nodifera (lampas lampas), Strombus goliath e Strombus gigas, Busycon perversus, Syrinx aruanus, Cassis cornuta e tante altre che per le loro dimensioni possono assolvere al servizio di “tromba” . La conchiglia è una costruzione in carbonato di calcio (CaCo3) posta a protezione o a sostegno di alcune famiglie di invertebrati Gasteropodi. Ha forme e colori diversissimi caratterizzanti la specie che la produce. Le conchiglie possono essere usate come aerofono (tromba) e come idiofono (nei Crepitacoli). “La conchiglia del mare ha con se il suono dei venti e dell’ onde; e dell’acque profonde conserva segreti e misteri, che soltanto racconta a chi sa sognare. E il canto soave di una sirena che la si nasconde incanta chiunque la sappia ascoltare , quella voce suadente, che viene dal mare”. Dalla mitologia greca rileviamo che la conchiglia veniva usata come tromba, difatti Tritone, figura mitologica, figlio di Poseidone dio 49 del mare e della nereide Antifritite, aveva un corno di conchiglia che col suo suono calmava la tempesta e annunciava l’arrivo del mare. Triton, the first trumpeter Son of Poseidon, god of the sea, and Amphrite, a Nereid, Triton is depicted in Greek mythology as a mer-man, with the body of a man and tail of a dolphin. Triton is credited, in mythology, with the invention of the trumpet, and would blow his conch shell both to announce the arrival of Poseidon and to control the waters in response to Poseidon's commands, blowing softly to soothe the waters and ease the passage of sailors, and blowing loudly to raise storms to smite those who offended Poseidon. 50 CONCHIGLIA In qualità di strumento musicale è diffusa in diverse zone del pianeta; già in antichità utilizzata come richiamo, è anche uno strumento rituale (per esempio nella zona himalayana e in genere in tutti i paesi di religione buddista di origine tibetana). Generalmente si utilizza una conchiglia spiraliforme allungata (un tritone) alla quale viene recisa la punta per ricavarne una imboccatura simile a quella di una rudimentale tromba. La conchiglia può diventare anche un percorso per la voce: modulando un canto direttamente nel suo incavo spiraliforme si possono ottenere alcuni effetti interessanti. SEASHELL As an musical instrument the conch is diffused is various areas of the planet; already in the antique period was used as a callback; it is also a ritual instrument. Generally it is used an elongated conch with a spiral shape (like a triton) to which the tip is cut in order to gain a mouth similar to that one of a rudimental bugle. The conch can become also a "way" for the voice: modulating the song directly in its spiral form socket some interesting effects can be obtained. Superando il primo stadio delle loro potenzialità bisogna tenere presente che le conchiglie furono impiegate, dai tempi più antichi e universali, a guisa di trombe (categoria degli aerofoni), il suono viene prodotto soffiando dell’aria nella spira cava di grandi Gasteropodi, perforati lungo un giro della spira (foro laterale), o troncando direttamente l’apice (foro apicale). Esistono, quindi, due tipi di strumento: • il primo e più antico, a imboccatura terminale, con il foro d’imboccatura nella parte appunto terminale rotonda o apice; • il secondo, databile “al finire dell’età precristiana” ad imboccatura traversa con il foro d’insufflazione laterale. Una testimonianza risalente agli anni venti del Novecento riporta la notizia di un capotribù della Nuova Guinea che teneva “una tromba di conchiglia davanti alla bocca quando parlava alla sua 51 gente” per dare “alla sua voce un suono cavernoso”. Originariamente le conchiglie furono adoperate come distorsori o amplificatori della voce umana. Con foro laterale Con foro apicale e laterale Con foro apicale e laterale Strombus gigas T

Recently converted files (publicly available):